Bonifacio

A Bunifaziu aria de Roma e mare d’u Laziu
Sara’, ma io di romano e laziale ci ho trovato ben poco.

La mia storia con Bonifacio parte e’ iniziata molti anni fa.
Pur essendo molto piccola, l’ho conosciuta a poco a poco. Inizialmente, nel finire degli anni 90′, era troppo lontana per il mezzo che la mia famiglia aveva per raggiungerla (avevamo base a Palau, in Sardegna). Dopo, una volta che si era raggiunto il “giusto mezzo”, ci si veniva solo alla sera, dopo una giornata passata magari a Lavezzi o all’isola Piana.
Il rientro era in notturna, la navigazione non e’ mai facile, quindi si cercava di non fare mai troppo tardi. Col tempo anche questa “regola” fu disattesa a poco a poco. Venendoci solo in agosto, 3/4 volte, imparai prima ad apprezzare il porto, dove era sempre un problema trovare un posto per lasciare il gommone per la cena (Dopo che conoscemmo Gérard, uno degli ormeggiatori, il problema fu risolto).
L’entrata e’ maestosa, si passa nello stretto canale

bonifacio-tourist-map